Museo Andrea Parodi

Vita e carriera del cantante in un percorso multimediale al Palazzo del Marchese.

Il piano nobile del Palazzo del Marchese ospita dal 15 aprile 2017 il Museo Andrea Parodi, cantante turritano prematuramente scomparso nel 2006. L’esposizione si articola in quattro aree: Luoghi e Memorie, Il Mare e le Terre Intorno, Discografie e Ventanas.

Luoghi e memorie è un reticolato grafico in cui ogni casella rappresenta una tappa della vita di Andrea Parodi. Immagini ed illustrazioni artistiche sono esposte e retroilluminate in una rigorosa scansione che si specchia nello scorrere di suoni e testimonianza all'interno dei monitor.

Il mare e le terre intorno è un percorso intimo raccontato in prima persona da Andrea Parodi attraverso suoni e immagini: tre schermi proiettano, in perfetto sincronismo, una sorta di album evocativo.

Discografie è una sezione dedicata interamente alla musica. La stanza è costellata da postazioni dove scoprire i diversi contenuti. Il visitatore può fruire dell'ascolto dei brani su pouff disposti su una stratificazione di dischi in vinile.

Ventanas è uno spazio che apre al proseguimento del percorso artistico appena visitato, attraverso la Fondazione Andrea Parodi e le sue attività. Il tutto è mappato in uno spicchio curvo attraverso una grafica che allude ad un telaio tipico sardo, in cui i nodi sono sostituiti da pixel, ad indicare l'importanza della modernizzazione di un percorso che attinge alla tradizione.


Il Palazzo del Marchese

Il palazzo del Marchese di San Saturnino è uno dei più importanti edifici di pregio presenti in città. Affacciato sul Corso Vittorio Emanuele II, occupa un intero isolato delimitato negli altri lati da via Cavour, via Petronia e Piazza Marinaru. L’immobile, costruito nella prima metà dell’Ottocento, apparteneva alla famiglia nobiliare dei Marchesi di San Saturnino che aveva come capostipite il diplomatico Don Raimondo de Quesada (1761-1849), primo Marchese di San Saturnino, Giudice della Reale Udienza e Segretario di Stato e di Guerra. Dopo alterne vicende l’edificio divenne proprietà di privati, per poi essere riacquistato dal Comune di Porto Torres negli anni Novanta del Novecento.


Ingresso all'esposizione multimediale

Dal sabato al martedì, dalle ore 15.00 alle ore 20.00

 Venerdì dalle ore 9,00 alle ore 14,00  

Porto Torres, 27/04/2017

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Centrale di Fiume Santo

Monitoraggio, informazioni e documenti sulla centrale di Fiume Santo

Allerta Meteo

Ultimi avvisi della Protezione civile

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi