Battelli elettrici, c'è la richiesta di trasferirli a Porto Torres

Le imbarcazioni per l'Asinara sono al momento registrate nel Compartimento marittimo di Salerno.

L'amministrazione comunale ha chiesto al Compartimento marittimo di Salerno che i due battelli elettrici costruiti con fondi del Ministero dell'Ambiente, del Comune e del Parco dell'Asinara siano trasferiti al Compartimento marittimo di Porto Torres. La trasmissione dei documenti permetterà al Comune di avviare le pratiche per la sperimentazione del servizio.

«Dal momento del nostro insediamento abbiamo cercato di ricostruire la travagliata storia di questo progetto. Il finanziamento è datato addirittura 2009 – spiega il sindaco Sean Wheeler – ed era finalizzato al potenziamento dei collegamenti e della mobilità nell'isola dell’Asinara mediante il servizio di trasporto dei visitatori tra i punti di approdo del parco. Nel 2011 l'appalto per la costruzione era stato assegnato, ma la fornitura era stata sospesa un anno dopo per integrare nuove soluzioni tecniche, come l'aumento delle dimensioni delle imbarcazioni, il miglioramento della stabilità e l'adeguamento degli spazi per le persone con mobilità ridotta. Nel frattempo la modifica della normativa ha costretto il Comune anche a pagare l'Iva su quei battelli, per un importo di circa 100mila euro. Ora dovremmo essere arrivati, finalmente, all'atto finale. Per l'espletamento delle pratiche burocratiche abbiamo ricevuto un importante supporto dalla Capitaneria di porto di Porto Torres. La nostra richiesta dovrebbe consentire di trasferire presto i battelli elettrici in città. Resta il fatto che sette anni sono davvero troppi per portare a compimento un progetto ed è opportuno che da oggi in poi le attività finanziate con soldi pubblici vengano realizzate in tempi congrui, senza lasciare sul campo dannose e costose incompiute». Prima di affidare la gestione pluriennale attraverso un bando di gara pubblico, l'amministrazione comunale intende sperimentare il servizio. «Trattandosi di una forma di collegamento con mezzi sostenibili che al momento non ha analogie con altre attività simili, sia in Italia che in Europa – aggiunge l'assessore alle Politiche per l'Asinara, Cristina Biancu – abbiamo bisogno di avere a disposizione dei dati sui flussi e sui costi del servizio per elaborare il bando di gara pluriennale. Perciò – conclude l'assessore – contiamo di avviare già da quest'anno una sperimentazione trimestrale, rendendo poi pubblici i dati che emergeranno proprio da questa sperimentazione e che saranno alla base del successivo bando per l'affidamento del servizio».

Porto Torres, 28/04/2016

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi