Enti e operatori del mare si incontrano al Museo del Porto

L'evento promosso dal Gac del Nord Sardegna si svolgerà venerdì 22 maggio alle 9.30.

Lo sviluppo del Nord Sardegna può concretizzarsi anche attraverso il sostegno all’economia del mare, che passa dall'utilizzo dei fondi comunitari. Questo è il tema al centro dell’incontro promosso dal Gruppo di Azione Costiera in programma venerdì 22 maggio alle 9.30 nella sala conferenze del Museo del Porto.
Obiettivo della giornata sarà quello di fare il punto attraverso un'analisi partecipata circa l’attuazione del Piano di Sviluppo Locale  - in fase di completamento - insieme ad imprese, associazioni di categoria, amministrazioni locali, scuola, università ed enti di ricerca. E  puntare decisamente sulla programmazione del prossimo, in fase di avvio e che si chiuderà nel 2020.

La giornata di venerdì è solo la prima di un percorso condiviso che il GAC sta avviando con tutti gli operatori del settore - dedicato ad una progettazione collettiva per il periodo 2014-2020 - che proseguirà per tutta l’estate con altri incontri nella Provincia di Sassari ed Olbia-Tempio. Per arrivare ad un programma di sviluppo verranno utilizzate metodologie partecipative, alcune anche molto innovative e mai sperimentate in Sardegna, come l’Electronic Town Meeting.

All’incontro prenderanno parte, insieme al commissario straoridinario del Comune di Porto Torres, Giuseppe Luigi Deligia, che farà gli onori di casa,  Benedetto Sechi e Silvia Solinas, rispettivamente Presidente e Direttore del GAC Nord Sardegna, Elisabetta Falchi, Assessore regionale, un rappresentante di ARGEA Sardegna ente erogatore dei fondi, Stefano Sotgiu, della società “Policy”. Per avviare un confronto sui futuri possibili scenari dell'economia del mare, si prenderà spunto dai cardini della precedente programmazione (2007-2013) che sono stati: il rafforzamento della filiera ittica, la formazione degli operatori e la sensibilizzazione dei consumatori, oltre alla tutela ambientale e la cooperazione internazionale.  In concreto, ventuno azioni specifiche per quattro obiettivi in via di conclusione che potranno trovare il loro naturale proseguimento nel prossimo ciclo di programmazione europea, che vede per il settore la disponibilità di circa 75 milioni all’anno da qui al 2020 da destinare ai progetti nel nostro Paese.

Il GAC Nord Sardegna è un’associazione riconosciuta dalla Regione, che opera come organismo di diritto pubblico. E’ composto da rappresentanti del settore della pesca, da soggetti pubblici e privati anche di altri settori socioeconomici ed opera su un territorio che comprende 13 Comuni comuni costieri (7 in provincia di Sassari, 6 in provincia di Olbia-Tempio).

Porto Torres, 20/05/2015

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Centrale di Fiume Santo

Monitoraggio, informazioni e documenti sulla centrale di Fiume Santo

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi