Filiera e sviluppo locale, prorogati fino al 30 settembre i termini del bando

Nove strutture sull’isola dell’Asinara potranno essere utilizzate per i progetti dell’area di crisi.

È stata prorogata sino al 30 settembre la scadenza delle manifestazioni d’interesse per i Progetti di Filiera e Sviluppo Locale, che prevedono finanziamenti pari a circa 65 milioni di euro nei settori della green economy, della blue economy, dell’agroalimentare, della ricerca e innovazione e del Turismo. I fondi sono riservati all’Area di Crisi di Porto Torres. Per quanto riguarda il settore turistico dell’Asinara ci sono delle importanti novità: l’amministrazione comunale ha ottenuto, infatti, che nove edifici di Cala d’Oliva possano essere utilizzati per l’avvio di nuovi progetti sull’isola-parco.

«La proroga – commenta il sindaco Beniamino Scarpa – è importante perché può permettere alle aziende di arrivare maggiormente preparate alla scadenza dei termini. Il nostro sportello informativo territoriale nel palazzo comunale, dopo la chiusura per ferie, resterà aperto con continuità dal 26 agosto al 30 settembre per dare supporto a tutti coloro che necessitano di chiarimenti». Il ventaglio delle opportunità offerte dal bando si allarga all’isola dell’Asinara. «È stata recepita la nostra richiesta – prosegue il sindaco – per l’utilizzo di nove strutture sull’isola-parco da destinare ad attività produttive». «Grazie alla dirigenza dell’assessorato alla Programmazione e con la collaborazione della Conservatoria delle Coste e dell’Ente Parco – sottolinea il consigliere con delega speciale all’Asinara, Gilda Usai – si è deciso che gli stabili potranno essere oggetto di attenzione da parte delle imprese che parteciperanno alla manifestazione d’interesse». Gli edifici sono concentrati a Cala d’Oliva: si tratta di due magazzini, l’ex negozio di alimentari, l’ex dispensa agricola, l’ex pizzeria, due ex alloggi della Polizia Penitenziaria, l’ex centralino e l’ex ufficio educatori. «Ci sarà da parte delle imprese la possibilità di presentare progetti per l’insediamento di gelaterie e pasticcerie, artigianato, produzione di pane, minimercati e vendita di alimenti vari, pizza e pietanze da asporto, ittiturismo con alloggio e noleggio di attrezzature sportive», aggiunge il consigliere delegato all’Asinara. «In questo modo – conclude Gilda Usai – si incrementano le occasioni per creare all’Asinara tanti servizi che possono contribuire al miglioramento del sistema di fruizione dell’isola, offrendo nuove opportunità lavorative attraverso i finanziamenti dell’area di crisi».

Sul sito web del Comune, nella home page, è attiva la sezione “Filiera e Sviluppo Locale”, che contiene informazioni e documenti che riguardano i Pfsl. Lo Sportello informativo territoriale di Porto Torres, al primo piano del palazzo di Piazza Umberto I, sarà riaperto con continuità dal 26 agosto, con i seguenti orari: lunedì e mercoledì dalle 10 alle 12, martedì e giovedì dalle 16 alle 17. Dal 12 al 26 agosto rimarrà attivo l'helpdesk del Bic Sardegna al n° telefonico 070 278088 e via mail all'indirizzo psl@bicsardegna.it.

Porto Torres, 08/08/2013

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Centrale di Fiume Santo

Monitoraggio, informazioni e documenti sulla centrale di Fiume Santo

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi