Gli atleti speciali del Progetto Albatross ricevuti in Comune

I nuotatori in erba hanno conquistato premi e riconoscimenti al campionato regionale di nuoto e al Trofeo Città di Sassari.

Coppe e medaglie conquistate nelle vasche sassaresi riescono a regalare tanto entusiasmo agli atleti del Progetto Albatross, iniziativa rivolta a persone con disabilità intellettiva relazionale. I nuotatori in erba hanno incamerato premi e riconoscimenti al campionato regionale di nuoto e al Trofeo Città di Sassari, manifestazioni organizzate dalla Fisdir (Federazione italiana sport disabilità intellettiva relazionale). Ieri pomeriggio gli atleti speciali sono entrati per la prima volta, assieme ai loro genitori, nella sala conferenze del Palazzo del Marchese. Ad accoglierli c’era il presidente del Consiglio comunale, Ivan Cermelli, il quale dopo essersi complimentato con i ragazzi e con gli istruttori ha voluto sottolineare che «l’amministrazione comunale è orgogliosa di loro. Albatross è un progetto sociale rilevante, che si sta diffondendo nell’Isola, ed è nato proprio a Porto Torres. In questi anni lo abbiamo sostenuto con convinzione perché crediamo che sia un forte veicolo di socializzazione e condivisione per le persone che hanno delle difficoltà. L’impegno è che, nonostante le sempre minori risorse economiche a disposizione dell’amministrazione comunale, Albatross possa comunque continuare a “volare” e noi ci impegneremo affinché ciò avvenga».

Il progetto coinvolge 150 persone in tutta la Sardegna, una trentina delle quali usufruiscono del servizio nella piscina di Porto Torres. Nasce per la rieducazione delle persone con disabilità psicofisica attraverso la scuola nuoto, ma nel corso degli anni ha ampliato le opportunità, occupandosi di temi in cui è sempre riscontrabile un interesse particolare per il sociale, per l’educazione, per la riabilitazione, per la prevenzione e la promozione della salute. Le aree di cui si occupa sono: riabilitazione e rieducazione per le disabilità psico-fisiche; pet-therapy e terapia assistita con animali; l’integrazione del bambino con disabilità; la prevenzione e il contrasto del disagio e della devianza giovanile; la prevenzione degli incidenti marini e la promozione della cultura del mare sicuro; la promozione dello sport per le fasce di popolazione maggiormente svantaggiate quali persone con disabilità, minori, minori coinvolti nel penale, anziani e detenuti carcerari; la formazione, l’inserimento lavorativo e la professionalizzazione di personale per la tutela del mare e delle coste sarde.

Porto Torres, 05/07/2013

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Centrale di Fiume Santo

Monitoraggio, informazioni e documenti sulla centrale di Fiume Santo

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi