Il Comune di Porto Torres aderisce a 'M'illumino di meno'

Il sindaco Wheeler: «Ridurremo l'illuminazione di tutta la città». L'iniziativa si terrà venerdì primo marzo.

Anche il Comune di Porto Torres aderisce a “M'illumino di meno”, la giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili, ideata nel 2005 dalla trasmissione radiofonica Caterpillar e da Rai Radio2 per chiedere ai propri ascoltatori di spegnere tutte le luci non sono indispensabili.

L'iniziativa, che ha una grande valenza simbolica, si terrà venerdì primo marzo ed è dedicata all'economia circolare: dal riutilizzo dei materiali, alla riduzione degli sprechi. Il Comune di Porto Torres aderirà a questa giornata di sensibilizzazione diminuendo l'intensità dell'illuminazione pubblica di tutta la città, escluso il tratto dell'ex strada 131 e del ponte Colombo.

«Ho mandato un video messaggio alla redazione di Caterpillar e al ministro dell'Ambiente Sergio Costa – commenta il sindaco – purtroppo l'influenza mi ha impedito di essere presente a Roma per la presentazione dell'edizione 2019 di M'illumino di meno. Quest'anno l'iniziativa è dedicata all'economia circolare e il nostro Comune è esempio per tutta l'Italia e l'Europa grazie al Reddito Energetico. Abbiamo installato gratuitamente circa 50 pannelli fotovoltaici nei tetti dei cittadini beneficiari. Usiamo il sole, una risorsa naturale di cui tutti godiamo indistintamente, così come usiamo le risorse pubbliche e le mettiamo allo stesso livello del sole: abbiamo creato così un circolo virtuoso che si autoalimenta. Andiamo a incrementare l'utilizzo di fonti rinnovabili, azzeriamo il consumo di suolo e diamo anche un reddito alle famiglie perché l'energia che producono non la pagano, e quella non consumata viene reimmessa nel circuito». «Sono molto orgoglioso e felice aderire a M'illumino di meno – conclude il sindaco – e personalmente ho partecipato tutti gli anni con dei piccoli gesti. Quest'anno lo farà anche il Comune di Porto Torres: non abbiamo dei grandi monumenti da spegnere come faranno altre grandi città, ma il primo marzo diminuiremo l'intensità dell'illuminazione pubblica in modo che tutti possano percepirlo. Ai cittadini chiedo di sposare questa iniziativa e spegnere, anche in modo simbolico, una lampadina o le luci esterne. E in ogni caso di rispettare sempre l'ambiente e la natura che ci circonda, in modo da preservarla per le generazioni future».

CS PV 19/2019

Porto Torres, 27/02/2019

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi