L'Orfeo rivede la luce dopo sedici anni

Per sedici anni gli archeologi lo hanno custodito e preservato. Domani sera, sabato 24 settembre, il mosaico dell’Orfeo che suona la lira fra gli animali sarà mostrato al pubblico.

E' la prima volta che accade. Il mosaico si trova nello stesso punto in cui, nel 1995, venne rinvenuto durante una campagna di scavi.

La serata inizierà alle 20, nell’area del Palazzo di Re Barbaro, il sito archeologico più importante della colonia julia di Turris Libisonis. L’evento, che si inserisce all'interno delle “Giornate Europee del Patrimonio 2011”, è stato presentato questa mattina, nell’Antiquarium Turritano, dal Soprintendente ai Beni archeologici di Sassari e Nuoro, Bruno Massabò, dall’assessore ai Beni culturali del Comune di Porto Torres, Francesco Porcu, dalla responsabile della Sede operativa di Porto Torres della Soprintendenza, Antonietta Boninu, e dall’assistente tecnico-scientifico del distaccamento turritano, Franco Satta. Il mosaico, assieme ad altri splendidi lavori artistici di duemila anni fa rinvenuti nell’area del palazzo di Re Barbaro nel 1998, sarà visitabile fino a mercoledì 28 settembre, anche attraverso il servizio di visita guidata. «Per la nostra città si tratta di un appuntamento molto importante. L’Orfeo è un mosaico meraviglioso. Tutta la comunità deve prendere coscienza della bellezza di quest’opera, inserita in un’area di grande valenza storica e culturale che deve essere valorizzata interamente per creare anche delle ricadute economiche», ha sottolineato l’assessore Porcu. «L’area archeologica di Porto Torres è molto estesa – ha affermato il Soprintendente Massabò – e credo che nei prossimi anni assisteremo ad altre, numerose, scoperte. Il sito di Turris Libisonis ha enormi potenzialità e uno scenario suggestivo che potrebbe essere usato anche per spettacoli. Potrebbe diventare una piccola “Caracalla” del Nord Sardegna. Non possiamo, poi, dimenticare il patrimonio di nuraghi e le imponenti testimonianze medievali come la Basilica di San Gavino. Porto Torres è una “terra felice” per i beni culturali e tutte le forze cittadine, istituzionali ed economiche, devono impegnarsi per valorizzare questo patrimonio». La serata di sabato 24 settembre, che si svolgerà nell’area del Palazzo di Re Barbaro, è stata intitolata “Mosaici e Musica”: il pubblico potrà ammirare l’Orfeo e gli altri mosaici e la visita sarà accompagnata da un sottofondo di brani musicali legati al mito di Orfeo ed Euridice eseguiti dall’Ars Musicandi Ensemble.

 

Porto Torres, 23/09/2011

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi