«Massima attenzione sugli interventi di bonifica»

Il sindaco Sean Wheeler giudica positivamente l’approvazione dei progetti e rilancia: «Lavoriamo per bonificare tutte le aree del sito».

La Conferenza di Servizi decisoria convocata ieri al Ministero dell’Ambiente ha approvato i progetti di bonifica dei suoli e di trattamento delle acque di falda delle aree Syndial. «Non si tratta della fine di un percorso, ma di un inizio – commenta il Sindaco Sean Wheeler – anche se certamente va sottolineata l’importanza che il progetto Nuraghe e il trattamento della falda rivestono per il sito di Porto Torres».

«In questi mesi abbiamo proposto soluzioni tecniche durante il tavolo istituzionale formato dal nostro Comune, dall’Assessorato regionale dell’Ambiente, dall’Arpas e dalla Provincia di Sassari per condividere le modifiche al progetto, accettate da Syndial. Fondamentale è stata la prescrizione sul vincolo di utilizzo della piattaforma tecnologica per sgombrare il campo da ogni ipotesi di diverso uso, e l’indicazione data per il trattamento delle peci fenoliche, che non sarà più effettuato a Porto Torres». Il sindaco auspica che «come sottolineato da Syndial al momento della presentazione del progetto, venga effettivamente garantita la tutela delle imprese e delle maestranze locali nei lavori di bonifica. Noi abbiamo già chiesto a Insar, società partecipata dalla Regione che si occupa di servizi attinenti alle politiche dell’occupazione, di sviluppare insieme piani per la formazione dei lavoratori espulsi dal sistema produttivo».

«La piattaforma tecnologica terminerà la propria attività in concomitanza con la fine della bonifica dell’area di Syndial. Dovremo – aggiunge l’assessore all’Ambiente, Cristina Biancu – mantenere alta l’attenzione anche sul trattamento delle acque di falda e per questo confidiamo che, come da noi richiesto, la Regione affianchi agli enti ambientali un comitato di controllo». «L’obiettivo – afferma il sindaco Wheeler – è completare tutta la bonifica dell’area e non solo di una parte. Stiamo seguendo assieme agli altri enti competenti le fasi del risanamento dell’ex Vinyls e della Darsena Servizi e vogliamo aprire una nuova partita, quelle delle aree dell’ex cementificio di fronte al porto industriale. Il recente riconoscimento di Area di crisi industriale complessa, deliberato alla fine del 2015 dalla Regione Sardegna, può aprire nuove prospettive per il sito di Porto Torres. Vogliamo siano liberati i terreni per favorire la loro riqualificazione. Attendiamo che anche il Ministero dell’Ambiente faccia la propria parte. La nostra città e il nostro territorio – conclude il sindaco – hanno bisogno di sostegno per risollevarsi da una profonda crisi e per programmare nuove forme di sviluppo sostenibile».

Porto Torres, 28/01/2016

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Centrale di Fiume Santo

Monitoraggio, informazioni e documenti sulla centrale di Fiume Santo

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi