Menù speciali e cibi caldi nelle mense scolastiche

Da oggi più di mille pasti verranno serviti agli studenti delle scuole di Porto Torres.

È attivo da oggi il servizio di ristorazione scolastica nei plessi cittadini. Il servizio interesserà 52 classi delle scuole dell’infanzia, delle scuole elementari e delle scuole medie, per un totale di circa 1100 studenti.

Le modalità di somministrazione dei pasti introdotte lo scorso anno prevedono lo “scodellamento” delle pietanze per assicurare un servizio di qualità e la massima trasparenza. Lo scodellamento consente di rendere il pasto caldo più simile a quello che viene consumato a casa. I tempi che passano tra la cottura e l’erogazione, infatti, sono ridotti, così come l’impatto ambientale derivante dal trasporto e dagli imballaggi. La variabilità dei pasti è garantita da una dettagliata tabella dietetica articolata su cinque settimane, ma anche attraverso la previsione di una variazione stagionale autunno-inverno e primavera-estate. Ogni giorno saranno serviti circa 1100 pasti, trenta dei quali saranno elaborati ad hoc per alunni che hanno intolleranze alimentari. A partire da questo mese bambini e adolescenti potranno gustare primi piatti come ravioli di ricotta al pomodoro, malloreddus al ragù di carne, minestra di legumi, riso con crema di zucchine, lasagne, farfalle al pomodoro e la tanto amata pizza margherita. Sulle tavole delle mense scolastiche saranno alternati anche latticini e pietanze di carne e pesce, come la fettina di vitello ai ferri, il formaggio dolce sardo, i bocconcini di pollo in umido, il nasello lesso, le polpette al sugo, il prosciutto cotto, le crocchette di pesce, la fesa di tacchino panata, l’omelette con formaggio dolce, la scaloppina di pollo al limone, la frittata di verdure al forno e i bastoncini di merluzzo. Non mancheranno piatti di contorno, pane e frutta.

Nel corso dell'anno saranno previsti anche menù alternativi in occasione di giornate speciali come quelle a ridosso del Natale, della Pasqua e a Carnevale. Novità in due istituti cittadini: nella scuola “Dessì” sarà organizzato il doppio turno del servizio, mentre a  “Borgona” è stata allestita la sala mensa per l'infanzia grazie agli arredi acquistati dall’amministrazione comunale. «Dallo scorso anno il servizio di mensa scolastica è stato migliorato e modernizzato, incontrando anche il favore delle famiglie, fatto testimoniato dall’incremento delle iscrizioni», sottolinea il sindaco Beniamino Scarpa. «Il servizio è stato reso più trasparente, grazie all’introduzione del sistema informatico di accreditamento dei pasti. Quest’anno, inoltre, nonostante le difficoltà economiche dovute ai tagli del governo, siamo riusciti a mantenere invariate le tariffe. È necessario però che le famiglie, in caso di assenza dell’alunno, seguano le modalità di disdetta indicate dall’Ufficio Istituzioni scolastiche», aggiunge il sindaco. «L’intero servizio di ristorazione scolastica – afferma l’assessore alle Politiche per l’istruzione, Piera Casula – è maggiormente articolato rispetto al passato e per questo più complesso da gestire. Abbiamo superato qualche piccola difficoltà iniziale e da oggi il servizio parte a pieno regime». Tra le azioni volte a favorire il monitoraggio c’è anche l’istituzione del comitato mensa. «Si tratta di un organismo – ricorda l’assessore Casula – che ha consentito all’amministrazione comunale di avviare una collaborazione con genitori e docenti per garantire il mantenimento della qualità del servizio e concorrere a trasmettere in maniera efficace ed efficiente i principi fondamentali di educazione alimentare. Inoltre, il comitato è stato di grande aiuto per la corretta diffusione delle informazioni fra gli utenti della mensa». I rappresentanti dei genitori, del personale scolastico e del Comune di Porto Torres possono controllare il rispetto dei tempi di consegna e somministrazione del cibo, le norme igieniche, le diete sostitutive per motivi di salute (da attestare con certificato medico) e la quantità dei pasti così come previsto dalle tabelle dietetiche. Possono verificare anche la conformità al menù del giorno degli alimenti somministrati e hanno la facoltà di effettuare sopralluoghi periodici senza preavviso per la ditta che eroga il servizio, ma concordati comunque con i dirigenti scolastici.

È già attiva anche la procedura di attivazione dei buoni pasto tramite il sistema informatico, che evita file agli uffici postali e permette ai genitori di acquistare i ticket nelle attività che forniscono gratuitamente il servizio (Bar Il Pino in via delle Vigne 58, Bar Punto di domanda in Corso Vittorio Emanuele 127, Nuovo Panificio 2R in via Monte Angellu 26, Bar Nadia in via Sacchi 12 e Frutta & Verdura di Patrizia Galano in via Deledda 2). Inoltre, viene consentito il monitoraggio dello stato dei pagamenti da casa, tramite internet, attraverso il sito http://scuola.business-agent.eu. La nuova procedura agevola il recupero dei crediti e rispetto al passato fornisce maggiori certezze sulla corretta vendita dei buoni pasto.

Porto Torres, 16/10/2013

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi