Monitoraggio degli alberi, nuovi strumenti di pianificazione

Allo studio dell’assessorato all’Ambiente un progetto contro i fenomeni di distaccamento improvviso dei rami.

Un monitoraggio tecnico e scientifico degli alberi, per prevenire incidenti simili a quello accaduto ieri pomeriggio a una signora che camminava nelle vicinanze della recinzione del Parco San Gavino, colpita da un ramo che si è staccato. Il progetto è allo studio dell’assessorato all’Ambiente: l’impegno è  monitorare accuratamente gli alberi, soprattutto quelli ubicati nei parchi e in aree di transito.

«I nostri tecnici hanno verificato che il distaccamento del ramo da un albero del Parco San Gavino è stato, purtroppo, un evento improvviso. L’albero – sottolinea l’assessore all’Ambiente, Cristina Biancu – era stato sottoposto a una valutazione di massima nelle scorse settimane, durante un’attività di potatura in parte dell’area del parco urbano, e non presentava segni evidenti di cedimento. Già da allora avevamo comunque notato un tassello mancante nei piani di monitoraggio del verde pubblico: l’analisi di stabilità, mai svolta in precedenza. Siamo, perciò, al lavoro per colmare questa lacuna che abbiamo ereditato, ma su cui siamo pronti a ragionare sin da subito». 

L’assessore ricorda, inoltre, la necessità di adeguare il regolamento del verde pubblico: «È un documento datato, che non tiene conto di come negli anni si è sviluppata la città, e su cui abbiamo già rivolto le nostre attenzioni». Cristina Biancu fornisce anche alcune importanti precisazioni rispetto a quanto apparso sulla stampa: «All’assessorato all’Ambiente è arrivata dal consigliere Davide Tellini, qualche settimana fa, una sola segnalazione, a cui ho personalmente risposto via mail, che riguardava esclusivamente il sistema di irrigazione del Parco San Gavino. Il consigliere dovrebbe sapere, inoltre, che episodi di questo tipo possono purtroppo accadere, poiché alla fine del 2013, proprio quando lui faceva parte della precedente Giunta, un albero collassò sempre dallo stesso parco sul marciapiede di fronte al muraglione della Basilica. Solo per pura fortuna in quel caso non era transitato nessun passante. Recupereremo il tempo perduto da altri –  conclude l’assessore – perché la nostra amministrazione si impegnerà per prevenire questi fenomeni con strumenti di pianificazione adeguati».

Porto Torres, 19/10/2015

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi