Piste ciclabili, Porto Torres snodo dell'itinerario del Nord Sardegna

Il Sindaco Sean Wheeler: «Il progetto regionale ci consentirà di ampliare la rete della ciclabilità».

Il Sindaco Sean Wheeler ha incontrato ieri a Cagliari, nella sede dell'Assessorato regionale ai Lavori Pubblici, i tecnici dell'Arst, della Regione e dell'Università di Cagliari per discutere del progetto di ampliamento della rete ciclabile regionale. Porto Torres sarà un punto di snodo fondamentale per la costruzione di percorsi che uniranno la città con i tratti costieri verso Platamona, Badesi e Alghero.

«La decisione della nostra amministrazione di avviare gli studi sul Piano urbano della mobilità di concerto con il Centro interuniversitario di Ricerche Economiche e Mobilità dell'Università di Cagliari, sta favorendo sia l'armonizzazione dei progetti di ampliamento delle piste ciclabili finanziati dalla Regione Sardegna attraverso i bandi Por, sia l'inserimento di Porto Torres tra i principali punti di snodo della rete della mobilità sostenibile», sottolinea il sindaco Sean Wheeler. «Il potenziamento delle piste ciclabili è un tema che tocca diversi settori, dallo sport all'ambiente, passando per il turismo. Un tema perfettamente in linea con il nostro programma elettorale votato dai cittadini di Porto Torres. L'indotto del cicloturismo non va sottovalutato: ci sono centinaia di migliaia di persone che dall'Italia e dal resto d'Europa si muovono in bicicletta, che sono alla ricerca di nuovi percorsi e, conseguentemente, dei relativi servizi che un territorio può offrire. Non dimentichiamo – aggiunge il Sindaco – che abbiamo recentemente adottato il Piano di utilizzo dei litorali che ben si sposa anche con la fruizione cicloturistica della fascia costiera. Porto Torres, grazie alla presenza del suo scalo marittimo, potrebbe agganciarsi alla rete degli itinerari europei e questo ci consentirebbe di intercettare un numero sempre maggiore di visitatori». Il dirigente dell'Ufficio Tecnico comunale, Claudio Vinci, presente alla riunione, ha assicurato la piena collaborazione della struttura del Comune di Porto Torres nella condivisione delle informazioni con l'Arst, la Regione e l'Università di Cagliari per rendere omogenei i percorsi della pista ciclabile. La proposta progettuale prevede la prosecuzione del tracciato dalla Renaredda alla Stazione Marittima, con il passaggio in prossimità dell'area archeologica. Previsto l'allungamento del tracciato della pista dalla “bretella” di Serra Li Pozzi sino all'incrocio con via Sassari. In progetto, poi, c'è la prosecuzione del tratto ciclabile da Balai Lontano sino a Platamona. «Abbiamo chiesto ai tecnici della Regione e dell'Arst di valutare – afferma Sean Wheeler – l'utilizzo di fondi anche per riqualificare il tratto di pista tra le due chiese di Balai. L'auspicio dell'amministrazione comunale è quello di individuare successivamente, facendo leva sul Pum, altri strumenti per completare il percorso ciclabile urbano, con l'inclusione di Via delle Vigne, del Parco e della Basilica di San Gavino».

Travel Lift e strade urbane. A margine della riunione, il Sindaco ha incontrato i responsabili della Segreteria dell'Assessorato ai Lavori Pubblici per avere informazioni sul finanziamento del Travel Lift del porto. «Ho avuto ulteriori rassicurazioni che i fondi non sono andati perduti. Si potrà attingere da altri capitoli di spesa per portare a compimento il progetto a favore dello sviluppo dei servizi al diporto. Le informazioni emerse nei giorni scorsi dai titoli di stampa non risultano corrette: nella stessa delibera della Giunta regionale del 24 gennaio che ha per oggetto la rimodulazione del programma degli interventi del Piano regionale per le infrastrutture si afferma, infatti, che l'intervento avrà “copertura su altri strumenti finanziari che consentono più ampi margini di tempo per il conseguimento dei vari iter di realizzazione delle opere, rispetto alla tempistica imposta dal mutuo infrastrutture” e che “per tali interventi si procederà a confermare il finanziamento con successiva deliberazione della Giunta regionale, con l’utilizzo degli stanziamenti disponibili per la stessa area tematica con la programmazione 2014/2020 dei fondi FSC”. Su questo fronte, inoltre, ci è stato assicurato il massimo impegno anche da parte della Port Authority». Novità, infine, sui piani di rifacimento delle strade urbane: «La Giunta regionale dovrebbe presto varare un provvedimento rivolto a tutti i comuni della Sardegna. In tal caso – conclude il sindaco – presenteremo le schede progettuali, nella speranza di ricevere dei finanziamenti per integrare i fondi comunali che la nostra Amministrazione inserirà in bilancio».


Porto Torres, 15/02/2017

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Centrale di Fiume Santo

Monitoraggio, informazioni e documenti sulla centrale di Fiume Santo

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi