Porto Torres fra gli "Itinerari dello spirito"

Opportunità nel circuito del turismo religioso internazionale con i percorsi avviati dalla Regione.

Porto Torres entra nel circuito degli “Itinerari dello spirito”, con l’obiettivo di attirare parte dei tantissimi visitatori che ogni anno si muovono lungo i percorsi del turismo religioso. La città, attraverso la Basilica di San Gavino, la chiesa romanica più antica della Sardegna, è stata inserita nell’itinerario denominato “Arte romanica, natura e spiritualità”, pubblicizzato tramite i canali promozionali del web e i cataloghi di settore, comprese le pubblicazioni dell’Opera Romana Pellegrinaggi. L’itinerario mette in rete i principali siti del romanico in Sardegna.

Inoltre, l’amministrazione comunale sta mantenendo i contatti con l’agenzia Sardegna Promozione per favorire l’inserimento del Pellegrinaggio notturno dei Santi Martiri Turritani e della Festha Manna in un altro programma di valorizzazione. È online, infatti, il sito www.camminidisardegna.it che presto sarà arricchito da immagini e descrizioni relative agli itinerari religiosi di Porto Torres. «Si tratta di un circuito che proietta la nostra città nella sfera nazionale e internazionale del turismo religioso, grazie ai nostri siti monumentali e ai percorsi legati al culto dei Martiri Turritani», afferma il sindaco Beniamino Scarpa. «Oltre ad essere un’esperienza altamente significativa dal punto di vista della fede, questo progetto offre la possibilità di esplorare un segmento dell’offerta turistica che non è trascurabile, perché coinvolge ogni anno centinaia di migliaia di persone», prosegue il sindaco. Il progetto “Itinerari dello spirito” «può essere in grado di generare un’offerta strutturata capace di attrarre importanti flussi soprattutto in periodi di bassa stagione, e sostenere eventi e manifestazioni a forte connotazione identitaria», sottolinea l’assessore al Turismo, Alessandra Peloso. «Stiamo fornendo alla Regione Sardegna tutto il materiale fotografico e testuale indispensabile per la campagna promozionale via web, avvalendoci della collaborazione gratuita dei gestori del servizio di accompagnamento culturale nella Basilica di San Gavino. Porto Torres e la Basilica sono state già inserite nel catalogo Josp (Journeys of the spirit of magazine) dell’Opera Romana Pellegrinaggi. Puntiamo a inserirci anche fra i cammini religiosi, poiché la città è meta ogni anno del Pellegrinaggio notturno per i Santi Martiri Turritani. Auspichiamo, inoltre, il riconoscimento della Festha Manna, ulteriore elemento di valorizzazione del nostro percorso turistico-religioso», aggiunge l’assessore. Il progetto regionale è stato avviato con due itinerari che coinvolgono 25 amministrazioni comunali e gli operatori del settore. Entro la fine dell’anno la Regione avvierà una serie di iniziative orientate a strutturare un’offerta sui “cammini”. Il sito web del progetto fornisce un’informazione dinamica e costante sull’offerta del turismo religioso nell’Isola, specie su itinerari, destinazioni ed eventi religiosi. Altre azioni attengono all’avvio di percorsi di formazione mirati alla promozione qualificata e al coinvolgimento degli operatori.

Porto Torres, 30/03/2013

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Centrale di Fiume Santo

Monitoraggio, informazioni e documenti sulla centrale di Fiume Santo

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi