Raccolta rifiuti, l'amministrazione a confronto con Ambiente 2.0

Controlli capillari, nuovi cestini e potenziamento dell'ecocentro tra le azioni in programma.

Le attività previste dall'appalto per la raccolta dei rifiuti sono state oggetto di un incontro che si è svolto nei giorni scorsi tra il Sindaco Sean Wheeler, l'Assessora all'Ambiente, Cristina Biancu, e l'Amministratore unico di Ambiente 2.0, Francesco Maltoni.

Un confronto durante cui l'Amministrazione comunale e i massimi vertici dell'azienda hanno approfondito lo stato del servizio per la raccolta dei rifiuti. «Abbiamo chiesto una riunione con l'Amministratore unico di Ambiente 2.0 per avere un rapporto dettagliato delle azioni messe in campo in questi mesi e per esporre le diverse criticità rilevate dai cittadini. Si è parlato di migliorie da apportare alla raccolta, di spazzamento stradale e gestione dell'ecocentro – sottolinea il Sindaco Sean Wheeler – facendo il punto anche sui mezzi di nuova fabbricazione e di prima immatricolazione. Ambiente 2.0 ha risposto punto per punto alle nostre domande, impegnandosi a trasferire all'associata Asa gli argomenti di competenza di quest'ultima». Tra gli impegni assunti c'è l'avvio della campagna di controlli, svolta in collaborazione con la Polizia Locale. Sono stati rilevati comportamenti negativi prevalenti per quanto concerne il rispetto delle regole da parte dei commercianti, più una notevole quantità di rifiuti abbandonati. «Nei controlli a campione circa il 60% dei materiali rinvenuti nell'indifferenziato erano riciclabili – afferma il Sindaco di Porto Torres – ed è evidente che deve esserci un cambio netto di mentalità anche da parte dei cittadini. Riciclare i rifiuti significa tutelare l'ambiente e risparmiare denari. In questa prima fase l'azione sarà preventiva, poi si passerà all'apposizione dell'adesivo attestante la non conformità del rifiuto e al non ritiro da parte degli addetti». L'amministrazione ha chiesto un rapporto completo anche sulle discariche abusive. «Ogni giorno si svolgono sopralluoghi congiunti. Gli abbandoni abusivi vengono censiti – aggiunge l'Assessora all'Ambiente, Cristina Biancu – e l'azienda li rimuove in tempi ragionevoli. Abbiamo chiesto conto anche delle forniture delle strutture metalliche che dovranno contenere i bidoni del porta a porta, migliorando così il decoro urbano. I tempi si erano allungati per far fronte alla distribuzione dei bidoni singoli nei condomini, ma ora l'azienda ha confermato di essere pronta a procedere con l'installazione su indicazione degli uffici comunali». Adempimenti quasi conclusi anche per gli automezzi. «I nostri uffici hanno accertato che sono quelli previsti da capitolato, nuovi e di prima immatricolazione, acquistati assieme ad altri mezzi di scorta. Al momento – aggiunge l'Assessore – manca un solo automezzo, il pianale per la raccolta ingombranti, e ne abbiamo sollecitato l'acquisto». Risulta attiva l'App per smartphone Eco 2.0, dove è possibile ricevere le notifiche e consultare informazioni sulla raccolta. Sono stati acquistati mozzichini e cenerini che andranno presto in distribuzione ed è iniziata l'installazione di 200 cestini gettacarte. Sono stati, inoltre, ordinati 30 cestini gettacarte multiscomparto e attrezzi per la rimozione delle deiezioni canine. Per quanto riguarda lo spazzamento delle strade, è già in utilizzo il mezzo “sweepy jet”, che consente anche il lavaggio e l'igienizzazione. «Abbiamo chiesto all'azienda un impegno costante per la pulizia delle caditoie nonostante le persistenti difficoltà di carattere tecnico causate dal flusso delle acque provenienti dalla parte alta della città, che costringono gli operatori a intervenire più volte. Un ulteriore impegno è stato chiesto per attivare in anticipo i sistemi di incentivazione dell'Ecocentro, che erano previsti solo dal quinto anno dell'appalto. Crediamo che in questo modo – aggiunge Cristina Biancu – possa crescere il senso di responsabilità dei cittadini che avrebbero benefici nel depositare all'interno della struttura di via Fontana Vecchia i rifiuti non conferiti con il porta a porta. Vogliamo che venga potenziato il Numero Verde e che sia funzionale a risolvere concretamente i disservizi lamentati dai cittadini. Attendiamo dettagliate informazioni sulla raccolta degli oli vegetali, toner, isole ecologiche intelligenti, pannolini lavabili e cassonetti per asili e case di riposo, in capo ad Asa, associata di Ambiente 2.0. Tutti gli sforzi sono concentrati sul pieno funzionamento di questo servizio essenziale: una città più pulita è anche più accogliente – conclude l'Assessora – e il nostro impegno, così come quello di tutti i cittadini, deve essere quello di mantenerla tale».

Porto Torres, 20/02/2017

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Centrale di Fiume Santo

Monitoraggio, informazioni e documenti sulla centrale di Fiume Santo

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi