Riparte l'avventura di Monumenti Aperti

Il 13 marzo, alle 19, nella sala conferenze del Museo del Porto, si terrà la prima riunione organizzativa della seconda edizione di “Porto Torres Asinara Monumenti Aperti".

Per la seconda volta la città turritana vivrà l’esperienza di “Monumenti Aperti”, iniziativa che ha coinvolto, in 15 anni, ben 80 Comuni della Sardegna. La prima riunione per preparare l'evento si terrà martedì 13 marzo al Museo del Porto. L'incontro è aperto ad associazioni, studenti e volontari.

Monumenti Aperti è il più grande evento di volontariato culturale della Sardegna. Dal 1997 coinvolge scuole, associazioni e intere comunità secondo una ricetta magica di divulgazione dell’identità collettiva: un'opportunità unica per esplorare e fruire di luoghi talvolta dimenticati o non conosciuti. Per un fine settimana il patrimonio culturale di città e paesi è affidato a volontari che raccontano i monumenti.

La formula prevede che nei giorni della manifestazione quanti più monumenti, in particolare quelli normalmente chiusi o difficilmente accessibili, siano aperti e spiegati al pubblico grazie a visite guidate condotte da volontari, soprattutto studenti delle scuole e dell’università. Questa modalità si è rivelata vincente nei comuni sardi che hanno aderito negli anni e viene ora riproposta a Porto Torres, dopo il successo dello scorso anno, per l’edizione in programma sabato e domenica 2 e 3 giugno 2012.

La manifestazione è coordinata, a livello regionale, dall’associazione culturale Imago Mundi e dal Comitato scientifico regionale che indicano le linee guida da applicare localmente. A Porto Torres questo viene messo in atto dall’amministrazione comunale che si avvale del gruppo locale di coordinamento dell'associazione culturale Imago Mundi per la segreteria organizzativa e per l’attività didattica di preformazione studenti e insegnanti di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Il gruppo è composto da operatori culturali qualificati quali guide turistiche, educatori museali ed organizzatori di eventi culturali, afferenti a tre società che gestiscono i beni culturali del territorio comunale che comprende anche l’isola dell’Asinara, Parco nazionale di straordinaria valenza naturalistica e storica.

Il progetto 2012 nasce a seguito del grande successo dell’edizione 2011, la quindicesima a livello regionale e la prima per Porto Torres. La richiesta di cittadini, studenti, insegnanti, dirigenti scolastici, degli amministratori, delle associazioni, dei commercianti, il grande coinvolgimento emotivo di tutti gli attori coinvolti ed il riconoscimento regionale per le metodologie educative messe in essere hanno spinto gli organizzatori a proporre il coordinamento della nuova edizione.

Porto Torres Monumenti Aperti 2011 ha avuto l’adesione di circa 800 volontari, di cui 550 studenti delle scuole di ogni ordine e grado, Università e Accademia e 250 volontari delle associazioni e società del settore dei beni culturali, oltre ai numerosi commercianti e operatori turistici. Il grande successo, sancito dalle oltre 14mila visite presso i monumenti cittadini, ha consentito di collocare Porto Torres, per numero di visitatori, tra i primi posti a livello regionale.

Tutte le informazioni per partecipare a Monumenti Aperti 2012 sono disponibili nella sezione del sito web dedicata alla manifestazione.

Porto Torres, 12/03/2012

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi