Turris Libisonis è ancora più preziosa con le Terme Pallottino

Da oggi, oltre alle Terme centrali e alla Domus di Orfeo, sarà possibile visitare le strutture recentemente restaurate.

Questa mattina, nell'area archeologica di Turris Libisonis, è stato inaugurato un nuovo percorso di fruizione che permetterà ai visitatori, per tutto l'anno, di ammirare le Terme Pallottino, strutture inserite nella vasta area che ospitava l'antica città romana.

Nell’Antiquarium Turritano sono stati presentati i lavori di restauro e del saggio di scavo condotti nel sito tra la fine del 2012 e il 2013. L'amministrazione comunale ha portato i saluti istituzionali tramite il vicesindaco Mauro Norcia e l'assessore alla Cultura, Alessandra Peloso. Sono intervenuti: Gabriella Gasperetti, direttore dell’Antiquarium Turritano e della Sede Operativa della Soprintendenza ai Beni archeologici di Sassari e Nuoro (visita il sito web), che ha disposto l'intervento di valorizzazione; Francesca Condò, direttore dei lavori; Alba Canu e Maria Graziella Dettori, funzionari restauratori. L’edificio termale prende il nome dall’archeologo che lo portò alla luce negli anni 1940-1941, il prof. Massimo Pallottino, Soprintendente archeologo della Sardegna. Il complesso, dopo una lunga fase di abbandono, è stato oggetto di progetti di scavo e ricerche condotti in collaborazione con le Università degli Studi di Sassari e Cagliari (Progetto Bubastis, anni 2009-2010). Gli ultimi lavori effettuati hanno permesso di chiarire le funzioni della struttura e di definire un nuovo percorso di visita funzionale alle esigenze dell’utenza. L’intervento di valorizzazione delle Terme Pallottino, oltre al saggio di scavo, è stato caratterizzato da un’intensa attività di restauro delle superfici pavimentali. Un'attività meticolosa che, grazie al lavoro dell’equipe dei restauratori, Antonio Chessa, Antonino Sechi, con la collaborazione di Antonio Fiori, ha permesso di ridare un nuovo volto ai mosaici degli ambienti, in particolare del tepidarium.

Il progetto ha avuto come principale obiettivo quello di stabilizzare e mettere in sicurezza il monumento, al fine di ampliare il percorso di visita dell’area archeologica, che già dal 2013 include le Terme Centrali e la Domus di Orfeo.

Le visite nell’area archeologica verranno effettuate secondo il seguente calendario: dal martedì alla domenica, e nei seguenti orari: 9.30, 11.00, 12.30, 15.00, 16.30, 18.00. Le aperture del museo nelle giornate festive potrebbero subire delle variazioni, pertanto si invitano gli utenti a verificare telefonicamente chiamando il numero 079 514433. Il percorso completo è di circa 1 km.

Porto Torres, 18/04/2014

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi