DAT (Disposizioni anticipate di trattamento)

Le disposizione anticipate di trattamento, comunemente definite "testamento biologico" o "biotestamento", sono disciplinate dall'art. 4 della legge n. 219 del 22 Dicembre 2017, entrata in vigore il 31 gennaio 2018.

Che cosa sono le DAT?

Sono delle disposizioni/indicazioni che ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere (detta "disponente"), in previsione della eventuale futura incapacità di autodeterminarsi, può esprimere in merito alla accettazione o rifiuto di determinati accertamenti diagnostici, scelte terapeutiche o singoli trattamenti sanitari.

Come esprimere le DAT?

  • atto pubblico;
  • scrittura privata autenticata;
  • scrittura privata sottoscritta dal disponente e consegnata personalmente presso l'Ufficio di Stato Civile del proprio Comune di residenza.

Chi può farlo?
Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, residente nel Comune di PORTO TORRES .

Chi è il fiduciario?
Il disponente può indicare una persona di fiducia, denominata fiduciario, maggiorenne e capace di intendere e volere, che lo rappresenta in modo conforme alla volontà espresse nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie nel momento in cui il disponente non fosse più capace di confermare le proprie intenzioni consapevolmente.
L'accettazione della nomina da parte del fiduciario avviene attraverso la sottoscrizione delle DAT o con atto successivo allegato alle DAT.

Dove?
Il servizio viene svolto presso l'Ufficio di Stato Civile.

Come?

Prima della consegna è necessario fissare apposito appuntamento chiamando il seguente numero di telefono: 079/5008078

Le disposizioni anticipate di trattamento (DAT) devono essere consegnate personalmente dal disponente, allegandole al relativo modello di consegna. E' altresì necessario sottoscrivere l'apposito modello sull'informativa resa ai sensi degli articoli 13-14 del GDPR 2016/679, firmato dal disponente e dal fiduciario (se nominato). I modelli sono scaricabili nell'apposita sezione:   modulistica.

La Legge raccomanda di acquisire adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle scelte contenute nelle DAT.

L'Ufficio di Stato Civile non partecipa in alcun modo alla redazione delle disposizioni e non fornisce modelli o informazioni in merito al contenuto delle stesse, ma si limita a verificare i presupposti della consegna, con particolare riguardo all'identità della persona ed alla residenza.
La forma della DAT è libera e la redazione compete al disponente. All'atto formale del deposito della DAT l'Ufficiale dello Stato Civile emette formale ricevuta che fornisce al disponente. La ricevuta dovrà indicare i dati anagrafici del disponente, la data della consegna, il timbro dell'ufficio e la firma dell'Ufficiale ricevente. La ricevuta potrà anche essere apposta su una copia della DAT consegnata che verrà restituita al disponente trattenendo l'originale in deposito.

Le DAT possono essere rinnovate, modificate o revocate in ogni momento, con le medesime forme indicate per la redazione.

Si informa che la DAT redatta con scrittura privata di cui alla L. 219/2017 non può essere autenticata dall'incaricato del sindaco ex art. 21 del DPR 445/2000, in quanto il DPR n. 445/2000 riserva unicamente la possibilità di autenticare le istanze rivolte alla Pubblica Amministrazione (art. 21 e 38) oppure le dichiarazioni sostitutive riguardanti fatti, qualità personali e stati e non già le manifestazioni di volontà quali le DAT e tanto meno le scritture private, come quelle previste all'art. 4 della legge 219/2017.

Il 1 febbraio 2020 con Decreto n. 168 del 10 dicembre 2019, pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 13 del 17 gennaio 2020, è stata istituita, presso il Ministero della salute, la Banca dati destinata alla registrazione delle disposizioni anticipate di trattamento (DAT) attraverso le quali ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un'eventuale futura incapacità di autodeterminarsi, può esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari.

La banca dati DAT ha la funzione di:
- raccogliere copia delle disposizioni anticipate di trattamento;
- garantirne il tempestivo aggiornamento in caso di rinnovo, modifica o revoca;
- assicurare la piena accessibilità delle DAT sia da parte del medico che ha in cura il paziente, in situazioni di incapacità di autodeterminarsi, sia da parte del disponente che del fiduciario eventualmente da lui nominato.

La banca dati registra anche copia della nomina dell'eventuale fiduciario e dell'accettazione o della rinuncia di questi ovvero della successiva revoca da parte del disponente.

Il Comune di Porto Torres è titolare del  trattamento  dei  dati  raccolti dagli Ufficiali di Stato Civile con la consegna delle DAT.

Costi
Il servizio è totalmente gratuito.

per approfondimenti: Ministero della Salute

Normativa:

10/12/2019 DECRETO del Ministero della Salute n. 168 - Regolamento concernente la banca dati nazionale destinata alla registrazione delle disposizioni anticipate di trattamento (DAT).
31/07/2018 PARERE del Consiglio di Stato - Richiesta di parere in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento
27/12/2017 LEGGE n. 205 - Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020.
22/12/2017 LEGGE n. 219 - Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento.
15/03/2010 LEGGE n. 38 - Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore.



Ultima Modifica il 03/03/2020

Contatta il Comune

Numeri e mail dei servizi comunali

Urp

In ascolto dei cittadini

Consiglio Comunale

Archivio e diretta del Consiglio Comunale Online

CONTRIBUTO DI SBARCO ASINARA

Tariffe, regolamento e modulistica per i vettori

Disinfestazioni e Derattizzazioni

Report degli interventi svolti

Focus Bonifiche

I documenti del Sin di Porto Torres

Qualità dell'acqua

Le comunicazioni della ASL di Sassari sui valori della rete di Abbanoa

Qualità dell'aria

I report sul monitoraggio della qualità dell'aria forniti dall'ARPA

Pagare le tasse

Settore Entrate - Ufficio Tributi